Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 

Trekking

Di seguito i nostri itinerari consigliati.
Il sentiero della Ponale

Il sentiero della Ponale

La strada Ponale era un tempo l’unica via di comunicazione tra il Garda Trentino e la Valle di Ledro. Inaugurata nel 1851, è rimasta aperta al traffico fino al 1992. L’itinerario si snoda a picco sulle acque del lago e regala panorami mozzafiato ad ogni curva
 
 
 
 
Il Sentiero Busatte

Il Sentiero Busatte

Dal Parco delle Busatte inizia la spettacolare escursione che si snoda per 4km, con scalinate di ferro di quasi 400 gradini, quasi un balcone sul Lago di Garda. In un’ora e mezza circa, attraverso paesaggi incantevoli, a strapiombo sul lago, si raggiunge Tempesta.
 
 
 
 
Bastione e Santa Barbara, i signori di Riva del Garda

Bastione e Santa Barbara, i signori di Riva del Garda

Guardando dal basso, il Bastione e soprattutto la piccola cappella di Santa Barbara sembrano incredibilmente distanti, così arroccati sul ripido versante della montagna. Invece, sono raggiungibili in breve tempo e regalano dei panorami unici su Riva del Garda e sul lago di Garda
 
 
 
 
Da Nago alla cima del Monte Altissimo

Da Nago alla cima del Monte Altissimo

Questo percorso si snoda lungo il Sentiero della Pace del Trentino, un itinerario di lunga percorrenza che tocca i luoghi più significativi lungo quello che un tempo era il fronte della Grande Guerra. Tutto il versante del Monte Altissimo che sovrasta Nago cela testimonianze ancora evidenti delle opere difensive austriache: trincee, tunnel e baraccamenti.
Il percorso si snoda nell'area del Parco Naturale Locale del Monte Baldo. In particolare, il monte Baldo è conosciuto fin dal Quattrocento per la sua straordinaria ricchezza di piante e fiori: è stato definito infatti "Giardino d'Europa".
 
 
 
 
I Forti del Monte Brione

I Forti del Monte Brione

Fino al 1918 il Garda Trentino apparteneva all'impero austro-ungarico che, consapevole della posizione strategica di questo territorio, provvide a costruire una poderosa line difensiva, al cui centro si trova proprio il monte Brione. Oltre alle testimonianze ben visibili di quell'epoca, il Brione è oggi un biotopo (ovvero un'area protetta) per la sua flora tipicamente mediterranea e caratterizzato da un'elevata biodiversità.
 
 
 
 
Un classico del Garda Trentino: sulla cima del Monte Stivo

Un classico del Garda Trentino: sulla cima del Monte Stivo

L'itinerario porta in breve a superare il limite del bosco e a raggiungere gli ampi pascoli che contraddistinguono la sommità del Monte Stivo e che sono ben visibili anche dal Basso Sarca. In prossimità della malga Stivo è facile incontrare mucche e cavalli, simpatici compagni d'escursione.